.
Annunci online

Rockitout

5 marzo 2015
Varie 05.03.2015
Fuffa e baruffa.





permalink | inviato da Sandro1959 il 5/3/2015 alle 2:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (58) | Versione per la stampa
21 gennaio 2014
VARIE 21.01.2014
Continua...



permalink | inviato da Sandro1959 il 21/1/2014 alle 7:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (110) | Versione per la stampa
musica
3 settembre 2011
PERCFEST DI LAIGUEGLIA
Finalmente son riuscito a pubblicare alcuni filmati da me realizzati in quel di Laigueglia, al Percfest, festival jazz dedicato alla memoria di Naco. Pian piano ho intenzione di caricarne altri, così come nei commenti cercherò via via di scrivere alcune note, in aggiunta a quelle già presenti nelle "info" dei singoli video.
La piattaforma è Dailymotion.
Il link al mio canale (http://www.dailymotion.com/mypercfest#videoId=xkuql6) è presente al primo posto, appunto, fra i link in alto a destra (Mypercfest).
musica
11 giugno 2011
CI RINUNCIO. NON SO CHE TITOLO METTERE.
L'intenzione è di radunare qui un po' alla volta un certo numero di brani musicali su cui voglio (ri)portare l'attenzione, perché a mio giudizio non sono mai stati adeguatamente fatti conoscere, oppure sono stati troppo facilmente messi in disparte.



permalink | inviato da Sandro1959 il 11/6/2011 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (90) | Versione per la stampa
musica
28 aprile 2011
Le canzoni CINEMATOGRAFICHE
Allora...Vediamo di metter giù due righe decenti...
Ho già detto che per me la musica viene prima di tutto il resto?
Quindi un pezzo strumentale (buono) vale quanto uno cantato (altrettanto buono), dal momento che considero la voce uno strumento al pari degli altri, in primis.
Ma una voce, oltre che semplici suoni, può emettere parole e frasi che sono espressione di concetti, sentimenti, racconto di storie. Quello che viene definito "testo".
Da qualche parte ho già scritto che un buon testo, su una musica bella di suo, è un valore aggiunto.
A questo punto non mi resta che chiarire quali sono per me i testi migliori, quelli in grado di arricchire ulteriormente una composizione musicale.
Non ho dubbi in proposito. Sono i testi in cui viene raccontata una storia, così bene che ti sembra di VEDERNE lo sviluppo, immaginarti i personaggi come fossero persone reali.
Ecco, proprio come durante la visione di un buon film.
Testi cinematografici per canzoni cinematografiche, appunto.



permalink | inviato da Sandro1959 il 28/4/2011 alle 2:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (185) | Versione per la stampa
15 aprile 2011
Varie ed eventuali - 15 Aprile 2011
Spazio per qualsiasi argomento, musicale e non.



permalink | inviato da Sandro1959 il 15/4/2011 alle 15:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (468) | Versione per la stampa
4 marzo 2011
ESPRESSIONI DISCUTIBILI E SPROLOQUI
"Attimino", va beh, lo do per scontato.
Altri esempi: "Aprire un tavolo" (anziché una trattativa).
"Ragazzo/a giovane". Per distinguerli da quelli vecchi?!?
"Vecchie lire". Ne esistono di giovani?
............................................................................................................



permalink | inviato da Sandro1959 il 4/3/2011 alle 12:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (80) | Versione per la stampa
musica
4 gennaio 2011
L'album. L'UNICO album.
Post analogo a "Gradite sorprese". Ma diverso.
Mentre in quel caso intendevo mettere in piena evidenza quel solo, unico BRANO a mio giudizio meritevole nella produzione di un musicista (o gruppo), in questo caso l'attenzione è rivolta
all' ALBUM.
Esistono cioè artisti di cui ritengo valga la pena salvare un solo disco (Lp, Cd), nel quale si sono espressi al meglio. E questo indipendentemente dal fatto che ne abbiano realizzati molti o, appunto,  solo quello segnalato.



permalink | inviato da Sandro1959 il 4/1/2011 alle 1:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (116) | Versione per la stampa
musica
26 dicembre 2010
Cover particolarmente riuscite.
L'idea originale di Silver Silver era per la precisione: " un suggerimento per un futuro post potrebbe essere -quando la cover l'è meglio dell'originale-".
Io allargherei il campo a tutte quelle cover che hanno un senso, meglio, un valore.
In linea di massima la parola "cover" mi irrita, perché mi rievoca gli innumerevoli tentativi,  operati da artisti e artistucoli, generalmente emergenti, di ottenere maggior visibilità e quindi notorietà, approfittando del lavoro altrui e della scarsa memoria delle giovani generazioni. E un modo di nascondere la propria mancanza di creatività.
Spesso offrendo nient'altro che un'inutile rimasticatura, quando non addirittura un drastico peggioramento di quanto già in precedenza apprezzato da chi segue la musica da anni.
Ci sono (state) però delle rimarchevoli eccezioni, ed è di quelle che mi proporrei di avviare una piccola "caccia".
"With a little help of my friends", of course...! 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cover

permalink | inviato da Sandro1959 il 26/12/2010 alle 10:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (136) | Versione per la stampa
musica
16 dicembre 2010
Musica sì, ma DIVERTENTE!
Possibilmente molto divertente. Cioè, non semplicemente canzonette allegre, ma umoristiche, ironiche, ancor meglio vere e proprie parodie.



permalink | inviato da Sandro1959 il 16/12/2010 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (108) | Versione per la stampa
musica
14 dicembre 2010
Alchimia di voci nel Rock
Che faticaccia inventarmi il titolo! Alla fine, poi, ho scelto quello lì sopra per sfinimento. Tanto, ho pensato, lo spiego sotto cosa intendo dire.
Orbene, rimanendo nell'ambito dei gruppi rock, o vicini al rock, vorrei portare l'attenzione su quelli nei quali l'impasto di voci dei componenti è stato particolarmente efficace, piacevole, innovativo, gustoso, etticì etticì ... Io metto i miei; chi vuole, come sempre, ... ci siamo capiti.
Ricordo che l'apertura di una nuova pagina (o thread, o post, o come diavolo si voglia chiamare!) non comporta l'abbandono delle precedenti - non da parte mia. Tanto è vero che anche ultimamente si sono aggiunti commenti (a cui ho provveduto a rispondere) anche fra le più vecchie (insomma, "vecchie" ... ).
Bando a ulteriori ciance. Vado coi primi suggerimenti. Arrivederci qui sotto.



permalink | inviato da Sandro1959 il 14/12/2010 alle 3:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (117) | Versione per la stampa
musica
4 dicembre 2010
Gradite sorprese.
Ci sono "artisti" che non rientrano propriamente fra i miei preferiti (per essere buono ... ).
Eppure ... esiste di ciascuno di loro almeno un video che ho particolarmente apprezzato.
Capitato anche a voi?
Come sempre, è un invito a incontrarci fra i commenti.
Esortandovi a non trascurare i post precedenti, che son sempre aperti a nuovi contributi (hai visto mai?).





permalink | inviato da Sandro1959 il 4/12/2010 alle 22:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (124) | Versione per la stampa
musica
4 dicembre 2010
Niente di che ... ?
Guarda un po' che è successo ascoltando troppi "Bolero":

 [ G# 17    commento di   Silver Silvan -   lasciato il 3/12/2010 alle 15:48
Ti dico la mia idea, comunque: niente di che, intendiamoci. Pensavo potesse essere carino mettere i brani delle nostre fotografie mentali: mi spiego. Sai quando ti si fissa un momento di vita, nitido come una fotografia nel cervello e ti ricordi come ti sentivi come se fosse accaduto pochi secondi prima, anche se sono passati anni e decenni? Spesso queste fotografie mentali hanno una colonna sonora e la associamo per sempre a quel momento particolare, che ci torna in mente ogni volta che ci capita di riascoltare quel brano. La penitenza è indiscreta: bisognerebbe raccontare la situazione che associamo a quel brano, ahem. Boh, vedi tu se vuoi dar credito o meno al suggerimento. La penitenza, volendo, uno può anche non farla se si tratta di dover raccontare ciò che non va di far sapere...]

Chi rompe il ghiaccio?
(Ho detto il ghiaccio ... pls!).



permalink | inviato da Sandro1959 il 4/12/2010 alle 21:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
musica
2 dicembre 2010
BOLERO
In attesa del suggerimento "penitenziagite" preannunciato da Silver Silvan (commento 78 del precedente, tristanzuolo argomento), ecco un tema molto specifico.
Nei commenti.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bolero

permalink | inviato da Sandro1959 il 2/12/2010 alle 19:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (36) | Versione per la stampa
musica
28 novembre 2010
Canzoni tristissime. Ma da suicidio?
Silver chiede "un "bel" post sulle canzoni tristissime, quelle che quando le ascolti pensi al suicidio".
Mi coglie un po' spiazzato. Non che non esistano canzoni tristi o tristissime.
Non che io non ne conosca.
Non che non mi piacciano, e anche molto, alcune di loro.
Epperò ... sarò strano, ma proprio perché mi piacciono in qualche modo mi confortano, quindi non mi inducono per nulla a pensare al suicidio.
Pertanto concordo con Berta, quando afferma che "basta anche solo sentire certi cantanti", perché affiori un certo "pizzicor da suicidio". Ma sono appunto quei cantanti e quelle canzoni che io evito accuratamente. Insomma, due scuole di pensiero, parrebbe!
Quindi, che dire? Spazio fra i commenti ce n'é.
Canzoni tristi, tristissime, da suicidio ma anche no, anche consolatorie, direi ...
Insomma, vedete voi!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. canzoni tristi

permalink | inviato da Sandro1959 il 28/11/2010 alle 13:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (146) | Versione per la stampa
musica
10 novembre 2010
MILLENOVECENTOSETTANTATRE
Certo che no!
Non (me) l'ha ordinato il medico di scegliere un anno, fra tutti gli altri, come il maggiormente rappresentativo per la mia personale storia della musica.
Però l'ho fatto. E tanto, tanto tempo fa.
Non significa che non abbia avuto dubbi, né che la scelta sia stata frutto di riflessioni particolarmente approfondite, né tantomeno che alla base ci siano state motivazioni  razionali. Fu semplicemente una decisione d'istinto, un moto dell'animo, la ricerca di un punto di riferimento purché fosse.
Probabilmente tutto nacque dal fatto che il 1973 fu l'anno di Jesus Christ Superstar (il film).
Ci fu imposto di studiarne i testi dal professore di Inglese (sia per sempre benedetto!), e il ripetuto ascolto di quell'opera contribuì parecchio ad aprire il mio gusto verso forme musicali un po' più elaborate e variegate di quelle che conoscevo tramite i consueti, passivi, ascolti radiofonici. (Le classifiche di Lelio Luttazzi!!!).
E poi in quell'anno i Genesis produssero quell'incredibile capolavoro di "Selling England by the pound", i Pink Floyd nientepopodimeno che "The dark side of the moon", gli Who quella grandiosa opera da cui fu tratto anche un film: "Quadrophenia", Mike Oldfield esordiva con lo sconvolgente "Tubular bells", e così via ...
Fra i commenti c'è tutto lo spazio per un viaggio quasi senza fine.
Se qualcuno vuol metterci il suo 1973, sia il benvenuto!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 1973

permalink | inviato da Sandro1959 il 10/11/2010 alle 4:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (271) | Versione per la stampa
musica
3 novembre 2010
CSN&Y DEJA VU
Non saprei da che parte cominciare. La segnalazione può sembrare datata, scontata, superflua. E' un album che all'epoca spopolò, ma oggi non vale forse la pena ricordarlo agli smemorati? In effetti rimane a mio avviso il miglior risultato che gli artisti convenzionalmente raggruppati sotto la denominazione di West-coast siano mai stati in grado di produrre.
Scelgo due brani. Il primo per la carica di energia, la voce, il modo di cantare sofferto, quasi "a strappi" - per me emotivamente molto coinvolgente -  e il perfetto incastro degli interventi dei singoli strumenti (un po' sulla falsariga della già citata in precedenza "Intro" a Sweet Jane di Lou Reed):

http://www.youtube.com/watch?v=DyjH7yYIAXw

Il secondo per la struggente dolcezza:

http://www.youtube.com/watch?v=roC_kvbQU4U

Ma TUTTO il disco è bellissimo.



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Crosby Sills Nash Young

permalink | inviato da Sandro1959 il 3/11/2010 alle 5:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa
musica
21 ottobre 2010
THE LONER
Il solitario ha colpito ancora. Che poi tanto solitario non è. Difficile concepire questo disco e questo filmato senza l'apporto del geniale Daniel Lanois.
Non posso dire che, da un rigido punto di vista di scrittura musicale, quest'opera mi entusiasmi. Ma la grinta, la passione, la cura degli effetti sonori, la livida, suggestiva  qualità  della fotografia, insomma, tutto l'insieme, non mi lascia per nulla indifferente.
Da ascoltare e da vedere. Più volte.

 http://www.youtube.com/watch?v=wU5B53b9ntQ

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Nei Young Rock

permalink | inviato da Sandro1959 il 21/10/2010 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
musica
1 ottobre 2010
Jethro Tull A passion play

Avvertenza. Vale in generale per tutto il blog e ancor più in particolare per questo post.
Se siete persone che vanno sempre di fretta, vivono la vita con frenesìa, e anche il vostro rapporto con la musica soffre di questo approccio, avete completamente sbagliato indirizzo.
Vi conviene rivolgervi altrove.
Il pezzo che sto proponendo dura l'intero spazio di un album (il "vecchio" Long playing o 33 giri che dir si voglia) e un solo ascolto non gli rende giustizia: fate un po' voi!
E' l'opera della maturità compositiva di questo gruppo, sottovalutata all'epoca da critica e pubblico (quando non del tutto  stroncata), ma a mio avviso ben più convincente del precedente e più popolare "Thick as a brick".
Naturalmente, come sempre e come è giusto che sia, ognuno è libero di pensarla in modo del tutto diverso.

Come tutte le opere di consistente durata, naturalmente presenta momenti più accattivanti e altri meno, a maggior ragione quindi è ben difficile che possa essere apprezzata al meglio se non dopo ripetuti ascolti che consentano di coglierne il complesso sviluppo, con l'alternanza di brevi passaggi acustici  più tranquilli (voce e chitarra) che preparano momenti più vivaci, con l'intero gruppo che dispiega tutta la sua energìa, pur senza le caratteristiche di "cattiveria" che connotavano brani del precedente periodo (un solo brano a titolo di esempio: "Cross-eyed Mary", da "Aqualung").


I limiti imposti dal formato You-tube hanno comportato la divisione in  6 parti.
L'album è stato caricato nella sua interezza, compresa la parentesi fiabesca di "The story of the hare who lost his spectacles".

http://www.youtube.com/watch?v=F3w6P6eNqLw

http://www.youtube.com/watch?v=zZaFwu6ynqk

http://www.youtube.com/watch?v=8RZzZpBCWRg

http://www.youtube.com/watch?v=VElJqN5XDdQ

http://www.youtube.com/watch?v=aQdwRs78SsE

http://www.youtube.com/watch?v=RzMuf_TNBKw

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rock jethro tull prog rock a passion play

permalink | inviato da Sandro1959 il 1/10/2010 alle 10:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
musica
25 settembre 2010
YES BROTHER OF MINE

Berta mi comunica che non conosce per nulla gli Yes. Wow, quale giardino di meraviglie ha la possibilità di perlustrare! Suggerisco di pescare a piene mani da  "Yes album", "Fragile", "Close to the edge", "Going for the one", e di trascurare tranquillamente il resto della produzione (almeno inizialmente). Mio gusto, of course.

Propongo qui un brano della loro riunion senza Squire (e quindi senza diritti sull'uso del nome del gruppo!), album "Anderson Bruford Wakeman Howe".
Io li vidi in occasione della turné legata a quell'album e posso dire che fui entusiasta del concerto nonostante già allora fossero considerati dei sopravvissuti, o "dinosauri", come talvolta si sente dire. Caso più unico che raro.
Ce ne fossero!

Sotto il video c'è il testo.

http://www.youtube.com/watch?v=1L5i6CVzNNQ


musica
16 settembre 2010
Lou Reed
musica
15 settembre 2010
Ben Harper
musica
11 settembre 2010
GENESIS SQUONK

Like father like son
Not flesh nor fish nor bone
A red rag hangs from an open mouth.
Alive at both ends but a little dead in the middle,
A-tumbling and a-bumbling he will go.
All the King's horses and all the King's men
Could never put a smile on that face.

He's a sly one, he's a shy one
Wouldn't you be too.
Scared to be left all on his own.
Hasn't a, hasn't a friend to play with, the Ugly Duckling
The pressure on, the bubble will burst before our eyes.
All the while in perfect time
His tears are falling on the ground
BUT IF YOU DON'T STAND UP YOU DON'T STAND A CHANCE.

Go a little faster now, you might get there in time.

Mirror mirror on the wall,
His heart was broken long before he ever came to you.
Stop your tears from falling,
The trail they leave is very clear for all to see at night
all to see at night.

In season, out of season
What's the difference when you don't know the reason.
In one hand bread, the other a stone.
The Hunter enters the forest.
All are not huntsmen who can blow the huntsman's horn
By the look of this one you've not got much to fear.

Here I am, I'm very fierce and frightening
Come to match my skill to yours.
Now listen here, listen to me, don't you run away now
I am a friend, I'd really like to play with you.
Making noises my little furry friend would make
I'll trick him, then I'll kick him into my sack.
You better watch out... You better watch out.

I've got you, I've got you, you'll never get away.

Walking home that night
The sack across my back, the sound of sobbing on my shoulder.
When suddenly it stopped,
I opened up the sack, all that I had
A pool of bubbles and tears - JUST A POOL OF TEARS.

All in all you are a very dying race
Placing trust upon a cruel world.
You never had the things you thought you should have had
And you'll not get them now,
And all the while in perfect time
Your tears are falling on the ground.


The Squonk is of a very retiring disposition and due to its ugliness,
weeps constantly. It is easy prey for hunters who simply
follow a tear-stained trail. When cornered it will dissolve itself into tears.

True or False?


http://www.youtube.com/watch?v=PSGe9iqBhP8

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 34818 volte